lunedì 31 agosto 2015

Visite guidate di Settembre


Venerdì 4 settembre h. 21.00
ACQUE, ACQUEDOTTI E FONTANE DI ROMA

Una piacevole e rinfrescante passeggiata serale, accompagnati dal suono inconfondibile e magico delle fontane della città. Dalla Fontana delle Naiadi, ultima in ordine di tempo tra le mostre monumentali di un acquedotto cittadino, alla Fontana del Mosè, dal Tritone di Piazza Barberini al quadrivio delle Quattro Fontane, fino alla fontana di Piazza del Quirinale e alla Fontana di Trevi.
Scopriremo in che modo personaggi come Agrippa e Augusto, Sisto V e Urbano VIII, Domenico Fontana, Bernini e Nicola Salvi e ancora ingegneri idrici, urbanisti, scultori, architetti hanno trasformato nei secoli la città dotandola di un apparato monumentale unico al mondo e dissetando intere generazioni di romani!
Appuntamento: h. 20.45 Piazza della Repubblica, davanti la Basilica di Santa Maria degli Angeli.

Domenica 6 settembre h. 10.30
I TESORI DEL MUSEO NAZIONALE ROMANO (entrata gratuita al museo)
Un'occasione per ammirare insieme i capolavori dell' arte antica: il Pugile delle Terme, l'Ermafrodito dormiente, le due copie di età romana del Discobolo di Mirone, le pitture delle ville imperiali, come lo splendido "giardino" della Villa di Livia. Gran parte delle opere sono state rinvenute casualmente tra Ottocento e Novecento durante i lavori edilizi per la costruzione di Roma Capitale e oggi costituiscono una collezione davvero eccezionale.

Dettaglio degli affreschi provenienti dalla Villa di Livia
Se non ci siete mai stati o avete voglia di tornarvi accompagnati da un archeologo, non perdetevi la visita alla sezione del Museo Nazionale Romano di Palazzo Massimo che conserva tesori, spesso sconosciuti, del patrimonio archeologico e storico-artistico del nostro territorio!
Appuntamento: h. 10.15, Largo di Villa Peretti .



Sabato 12 settembre, h. 17.00
IL PARCO DEGLI ACQUEDOTTI AL TRAMONTO

A pochi passi dal traffico della Via Tuscolana si estende, con i suoi 240 ha, il Parco degli Acquedotti, oggi integrato all’interno del Parco Regionale dell’Appia Antica. Sulla sua area si ergono le grandiose e spettacolari arcate degli acquedotti che rifornivano in antico Roma: in questa zona passavano ben sei degli acquedotti romani a cui si aggiunse nel XVI secolo l’Acquedotto Felice. Immersi nel verde della campagna romana, scopriremo i resti dell’antico basolato della Via Latina, di una villa romana con cisterna, di torri, fossi e casali medievali, godendoci infine il tramonto in questo ultimo angolo conservato dell’Agro Romano.
Appuntamento: h. 17.00, Via Lemonia, 212 all'altezza dell'incrocio con Viale Tito Labieno.

Sabato 19 settembre, h. 20.30 
SCOPRIRE IL PANTHEON DI SERA! (Apertura straordinaria serale in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio)
Il più imponente e meglio conservato edificio templare della Roma antica, capolavoro assoluto dell’ingegneria romana, fu trasformato nella chiesa di Santa Maria ad Martyres nel 609 d.C. e per questo ha conservato quasi integralmente anche gli interni con il ricchissimo apparato decorativo parietale e pavimentale. 
Durante la visita ripercorreremo la storia del monumento, dal primo Pantheon di Agrippa alla ricostruzione dell’imperatore Adriano fino all’utilizzo in età moderna come luogo di sepoltura di artisti, letterati e re di Italia. Il percorso si concluderà con una passeggiata all’esterno del monumento per ripercorrere le vicende dell’area e scoprire i resti dei Saepta e della Basilica di Nettuno ancora presenti sui fianchi e sul retro del Pantheon.
Appuntamento h. 20.15, Piazza della Minerva, davanti la Basilica.


Sabato 26 settembre, h.17.00
L’AREA ARCHEOLOGICA DELLO STADIO DI DOMIZIANO

Lo stadio di Domiziano, costruito dall’imperatore omonimo e inaugurato nell’86 d.C., è il primo esempio di stadio in muratura di Roma e l’unico conosciuto fino ad oggi. Inaugurato nell’86 d.C., nello stadio vi si svolgevano le competizioni atletiche sul modello dei giochi greci, tanto amati dall’imperatore Domiziano. La visita inizierà da Piazza Navona che ricalca l’originale forma dello stadio, scenderemo poi nell’area archeologica che conserva i resti delle imponenti strutture murarie dell’emiciclo dello stadio.
Appuntamento: h. 17.00 in Piazza Navona, davanti la Chiesa di Sant’Agnese in Agone.


INFO E PRENOTAZIONI A
pan.archeologia@gmail.com
393 31 00 313





Nessun commento:

Posta un commento