lunedì 25 gennaio 2016

Gli Horti Sallustiani (sabato 30 gennaio) e Il Sepolcro degli Scipioni (domenica 31 gennaio)


Sabato 30 gennaio h. 11.00
GLI HORTI SALLUSTIANI (Apertura su prenotazione per il gruppo di PAN)
Al centro della moderna Piazza Sallustio, a due passi da Porta Pia e Piazza Fiume, a 15 metri di profondità rispetto alla quota moderna, si trovano i monumentali resti di un padiglione residenziale pertinente a una importante villa romana.
Appartenuta nel corso dei secoli prima a Giulio Cesare e poi allo storico Sallustio, passò poi al demanio imperiale e divenne perciò una delle residenze suburbane alternative a quella ufficiale del Palatino, prediletta da Nerva, Vespasiano e Adriano come luogo privilegiato di soggiorno lontano dal caos delle zone centrali dell'Urbe.
L'area oggi è proprietà dell'Unione delle Camere di Commercio che la utilizza come suggestivo scenario per eventi: grazie a un esclusivo permesso speciale avremo la possibilità di ammirare le ampie aule, che conservano murature a tutta altezza e le straordinarie volte di età imperiale, contemporanee alla cupola del Pantheon.

Con l'aiuto del nostro archeologo ripercorreremo la storia dell'importante complesso e restituiremo alle nude murature di laterizio le ricche decorazioni architettoniche e il lusso degli arredi scultorei: qui infatti già dal '600 sono tornate alla luce statue celebri che in origine decoravano le sale del palazzo e che oggi costituiscono i pezzi più pregiati delle raccolte museali romane. Per finire dedicheremo attenzione alle convulse vicende edilizie di fine '800 che portarono alla distruzione della più bella villa seicentesca di Roma, la celebre Villa Ludovisi, che sorgeva nell'area oggi occupata da via Veneto
Appuntamento h. 10.45, Piazza Sallustio, n.21.
Costo: visita guidata 8€, ingresso gratuito al sito. Tessera associativa annuale 2€.
Durata: 1h30. 
Minimo partecipanti 8 persone, massimo 20.
Prenotazione obbligatoria entro venerdì 29 gennaio h. 16.00.
pan.archeologia@gmail.com
393 31 00 313
Domenica 31 gennaio, h. 11.00
IL SEPOLCRO DEGLI SCIPIONI
(Apertura su prenotazione per il gruppo di PAN)
Lungo la Via Appia, poco prima della Porta Appia, attuale Porta di San Sebastiano, si trovava la tomba di una delle più importanti famiglie dell’aristocrazia repubblicana: quella degli Scipioni. Il capostipite Lucio Cornelio Scipione Barbato fece costruire all’inizio del III a.C. un monumento funerario per ospitare le spoglie sue e dei discendenti, molti dei quali furono illustri condottieri (Scipione l’Africano sconfisse Annibale). 
La tomba fu scoperta casualmente alla fine del '700 e divenne subito meta di studiosi e visitatori stranieri in Italia per il Grand Tour. Chiuso per quasi venti anni, il sito è stato riaperto al pubblico dopo un intervento di consolidamento e una nuova musealizzazione dell'area che permette di visitare anche un interessante colombario affrescato e restaurato durante i recenti lavori.
Appuntamento: h. 11.00, Via di Porta San Sebastiano, 9.
Costo: visita guidata 8€ + biglietto di ingresso al sito 4€ (3€ per i possessori di Bibliocard o Metrebus annuale). Tessera associativa annuale 2€.
Durata: 1h30.
Minimo partecipanti 8 persone, massimo 12.
Prenotazione obbligatoria entro sabato 30 gennaio h. 16.00.

pan.archeologia@gmail.com
393 31 00 313


Nessun commento:

Posta un commento