domenica 12 novembre 2017

Vicus Caprarius a Fontana di Trevi (26 nov) / Centrale Montemartini (3 dic)

Domenica 26 novembre, h. 16.00
IL VICUS CAPRARIUS E LA CITTÀ DELL'ACQUA



Visiteremo un sito archeologico di incredibile fascino, rinvenuto nel 1999 durante i lavori di ristrutturazione dell'ex cinema Trevi, a due passi dalla Fontana di Trevi

Grazie alla collaborazione tra la Soprintendenza Archeologica e il Gruppo Cremonini, proprietario dell'immobile, è stato possibile indagare 350 mq, raggiungendo una profondità di 9 metri rispetto al piano stradale moderno.

Il complesso di età imperiale comprende una intera insula romana, articolata in un caseggiato con funzione abitativa, parte del quale poi convertita in una lussuosa domus signorile mentre uno degli ambienti adiacenti venne adibito a monumentale cisterna, collegata all'acquedotto Vergine.
All'interno del sito è stata allestita un'interessante area museale, grazie alla quale ammireremo i reperti che costituivano parte delle raffinate decorazioni dell'insula. 
 
Appuntamento : h. 15.45, Vicolo del Puttarello, 25.
Quota di partecipazione: visita guidata €8 (Soci 2017), €10 (non Soci)  + €5 (ridotto €4 per over 65 e insegnanti) biglietto di ingresso al sito, comprensivo di prenotazione in esclusiva per l'accesso del gruppo.
Durata: 1h40 circa.  Minimo partecipanti 8 persone, massimo 20 persone. 
Prenotazioni entro sabato 25 novembre, h. 17.00

Dopo tale orario si consiglia di telefonare per accertarsi della disponibilità dei posti e dell'effettivo svolgimento della visita.

Per partecipare alle nostre attività è necessario prenotarsi, indicando i nominativi dei partecipanti, con una delle seguenti modalità:
- inviare una mail a : pan.archeologia@gmail.com
- telefonare (o inviare un messaggio) al numero: 393 31 00 313
Per ulteriori informazioni non esitate a contattarci!

Domenica 3 dicembre, h. 15.30
LA CENTRALE MONTEMARTINI:MACCHINE E DEI
(ingresso gratuito al Museo)
Poco conosciuta dal grande pubblico, la Centrale Montemartini costituisce uno straordinario e riuscitissimo esempio di archeologia industriale.
Nata come centrale termoelettrica nel 1912 e dismessa definitivamente negli anni '60, dopo un lungo periodo di abbandono accoglie oggi, grazie a un lungo e attento restauro, capolavori dell'arte antica greca e romana appartenenti alle collezioni dei Musei Capitolini. L'idea era di una esposizione temporanea, in occasione dei lavori di ristrutturazione di alcune ale dei Musei Capitolini, ma dal 2005 gran parte delle sculture hanno qui trovato la loro sede definitiva, grazie all'ambientazione davvero suggestiva delle sale: accanto ai giganteschi motori diesel e ai macchinari della centrale, i marmi acquistano nuovi valori estetici e il confronto tra antico e moderno stimola nuovi modi di percepire l'antico.
Un’occasione da non perdere per conoscere i capolavori dell'arte greca e romana che costituivano parte delle lussuose decorazioni dei teatri, dei giardini, dei templi, delle ville nobiliari della città antica.
Appuntamento: h. 15.30 - Via Ostiense 106, davanti all'ingresso del museo.
Quota di partecipazione: €8 (Soci), €10 (non Soci)/ biglietto di ingresso gratuito al Museo per i Residenti . Non residenti €7.50/€6.50.  Per i minori di 18 anni la visita guidata e l’ingresso sono gratuiti.
Durata: 2h circa.
Limite di partecipanti 15 persone, minimo 8. Prenotazioni entro sabato 2 dicembre h. 16.00. Dopo tale orario si consiglia di telefonare per accertarsi della disponibilità dei posti e dell’effettivo svolgimento della visita guidata.  
 
Un'anteprima...date un'occhiata al video di seguito!
Musei in Comune. Centrale Montemartini
 
E se siete appassionati di archeologia e volete tenervi informati sulle scoperte dal sottosuolo di Roma e dintorni, seguiteci sulla nostra pagina Facebook!

Nessun commento:

Posta un commento