venerdì 22 marzo 2019

Il Complesso di Sant'Agnese f.l.m. (sab 23) - La Villa dei Quintili sull'Appia (sab 30)

I nostri prossimi appuntamenti del mese di marzo!

Sabato 23 marzo, h. 16.00
SANT'AGNESE: un complesso monumentale tra storia e leggenda (Ciclo Chiese da scoprire!)
Cos’hanno in comune una megera sanguinaria, una piccola martire e una masnada di pittori fiamminghi? Un luogo al terzo miglio della via Nomentana, ricco di storia e di fede, dove la giovanissima Agnese, sepolta in una fredda tomba nel freddo gennaio del 304, dà vita, grazie al culto che si sviluppa intorno alla sua tomba, a un complesso unico nel suo genere, con due basiliche e un mausoleo straordinariamente decorato con finissimi mosaici destinato a sepoltura di Costantina – la megera sanguinaria degli scritti degli storici del tempo – e reinterpretato poi, dal Medioevo, come tempio di Bacco per le scene di vendemmia che lo ornano, rifugio nel Seicento di pittori bohémiens e crapuloni. 
 
Tutte queste storie, così diverse tra loro, che si intrecciano nel complesso di Sant’Agnese sulla via Nomentana, ce le faremo raccontare dai monumenti stessi che da secoli le custodiscono e le narrano volentieri a chi è curioso di conoscerle. INFORMAZIONI GENERALI Appuntamento: h. 15.45, in Via Nomentana, 349. Quota di partecipazione: visita guidata €8 (Soci), €10 (non Soci).  
Minimo partecipanti 8 persone, massimo 20.

Sabato 30 marzo, h. 15.30
BENVENUTA PRIMAVERA: LA VILLA DEI QUINTILI SULL'APPIA


Nello splendido contesto storico e paesaggistico del Parco dell'Appia Antica si ergono i monumentali resti della villa che appartenne ai fratelli Quintili, nobili aristocratici consoli nell'anno 151 d.C., e che poi fu residenza prediletta dell’imperatore Commodo.

L’area archeologica, estesa circa 30 ettari, divenuta di proprietà statale solo nel 1986, è ancora oggi oggetto di scavi e restauri, che di anno in anno ampliano il percorso di visita. La villa era dotata di raffinate soluzioni architettoniche e decorative e comprendeva una parte residenziale, una di rappresentanza, diversi immensi serbatoi per l'approvvigionamento idrico, un anfiteatro, un teatro, un esteso impianto termale e molto altro!
Il nostro itinerario ci condurrà fino ai margini della via Appia antica, dove si conserva un grandioso ninfeo che si affacciava sulla Regina Viarum!  
 Infine, da poco aperto al pubblico, accederemo all'area del casale di Santa Maria Nova, costruzione medioevale impostata su una cisterna romana dove ci godremo uno dei primi tramonti primaverili!
INFORMAZIONI GENERALI
Appuntamento : h. 15.30, in Via Appia Nuova, 1092.
Quota di partecipazione: visita guidata €8 (Soci), €10 (non Soci) + biglietto di ingresso al sito  intero  €5/ridotto  2.50 (biglietto valido 2 giorni anche per la visita del Mausoleo di Cecilia Metella); gratuito per i possessori dell'Appia Card. 

Durata: 2h30 circa.

Minimo partecipanti: 10 persone, massimo 25.




PER PARTECIPARE
Per partecipare alle nostre attività è necessario prenotarsi, indicando i nominativi dei partecipanti, con una delle seguenti modalità:
- inviare una mail a : pan.archeologia@gmail.com
- telefonare (o inviare un sms o un messaggio whatsapp) al numero: 393 31 00 313
Per ulteriori informazioni non esitate a contattarci!
Lun-Ven h. 15-19.00
Sab h. 9.30-18.30

lunedì 18 marzo 2019

Mausoleo di Monte del Grano (ven 22) - Complesso di Sant'Agnese f.l.m. (sab 23)

I nostri appuntamenti settimanali!


Venerdì 22 marzo, h. 15.00
IL MAUSOLEO DI MONTE DEL GRANO (Apertura straordinaria per il gruppo di PAN Archeologia) 
Foto: Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali
Sulla via Tuscolana, oggi all'interno di uno spazio verde risparmiato all'urbanizzazione del quartiere, si trova un imponente sepolcro dalla forma particolare che nel Medioevo prese il toponimo di Monte del Grano. Le dimensioni e i rinvenimenti cinquecenteschi attribuirono il sepolcro a un imperatore, ma le odierni ricerche e dati archeologici lo identificano come tomba monumentale di un membro della famiglia dei Severi.
Grazie ad un permesso speciale entreremo in esclusiva all'interno del mausoleo e ricostruiremo insieme al nostro archeologo le diverse fasi di costruzione, la storia e il presunto proprietario della tomba. 
INFORMAZIONI GENERALI
Appuntamento: h. 14.45, in Piazza dei Tribuni, 24.
Quota di partecipazione: visita guidata €8 (Soci), €10 (non Soci) -Biglietto di ingresso al sito: gratuito possessori MIC Card; oppure €4/€3. Durata: 1h15 circa.  Minimo partecipanti 8 persone, massimo 20. 
 
Sabato 23 marzo, h. 16.00
SANT'AGNESE: un complesso monumentale tra storia e leggenda (Ciclo Chiese da scoprire!)
Cos’hanno in comune una megera sanguinaria, una piccola martire e una masnada di pittori fiamminghi? Un luogo al terzo miglio della via Nomentana, ricco di storia e di fede, dove la giovanissima Agnese, sepolta in una fredda tomba nel freddo gennaio del 304, dà vita, grazie al culto che si sviluppa intorno alla sua tomba, a un complesso unico nel suo genere, con due basiliche e un mausoleo straordinariamente decorato con finissimi mosaici destinato a sepoltura di Costantina – la megera sanguinaria degli scritti degli storici del tempo – e reinterpretato poi, dal Medioevo, come tempio di Bacco per le scene di vendemmia che lo ornano, rifugio nel Seicento di pittori bohémiens e crapuloni. 
 
Tutte queste storie, così diverse tra loro, che si intrecciano nel complesso di Sant’Agnese sulla via Nomentana, ce le faremo raccontare dai monumenti stessi che da secoli le custodiscono e le narrano volentieri a chi è curioso di conoscerle. INFORMAZIONI GENERALI Appuntamento: h. 15.45, in Via Nomentana, 349. Quota di partecipazione: visita guidata €8 (Soci), €10 (non Soci).  
Minimo partecipanti 8 persone, massimo 20.

PER PARTECIPARE
Per partecipare alle nostre attività è necessario prenotarsi, indicando i nominativi dei partecipanti, con una delle seguenti modalità:
- inviare una mail a : pan.archeologia@gmail.com
- telefonare (o inviare un sms o un messaggio whatsapp) al numero: 393 31 00 313
Per ulteriori informazioni non esitate a contattarci!
Lun-Ven h. 15-19.00
Sab h. 9.30-18.30
 

lunedì 11 marzo 2019

Il Monte Testaccio (ven 15 mar) - Il Museo dell'Ara Pacis (dom 17 mar)

Il nostro appuntamento MicCard per scoprire insieme luci e ombre di Augusto!


Domenica 17 marzo, h. 15.30
ARA PACIS: simboli e propaganda del potere
 
Ara Pacis Augustae: monumento simbolo della politica augustea, straordinario documento storico, abile documento di propaganda, l'Ara è di fatto il paradigma di un arte che ci trasmette ancora oggi il sistema di valori dell'epoca in cui fu creata.
Voluta dal Senato per onorare il ritorno di Augusto da vittoriose campagne militari a nord delle Alpi, fu inaugurata il 30 gennaio del 9 a.C., nella pianura del Campo Marzio, nel quadro di un piano urbanistico che faceva di questa area esterna alla città un centro monumentale legato a grandi edifici pubblici e religiosi connessi con la figura del Princeps.
Nel corso della nostra visita ripercorreremo la storia della sua costruzione, analizzaremo i pannelli storici e mitologici, che ci danno la possibilità di riconoscere i volti dei personaggi che affollano i pannelli, senza dimenticare la storia del recupero dell’Ara, iniziata nel XVI secolo e terminata soltanto nel 1938 grazie a fortunati e innovativi scavi archeologici.
Per ultimo, non mancheremo di analizzare la vicende recenti che hanno portato alla demolizione della teca novecentesca del Morpurgo e alla costruzione del padiglione dell’architetto statunitense Meier, e getteremo infine uno sguardo sull'adiacente cantiere di restauro del Mausoleo di Augusto.
INFORMAZIONI GENERALI 
Appuntamento : h. 15.30 davanti l'ingresso del Museo, Lungotevere in Augusta, angolo Via Tomacelli. 
Quota di partecipazione: visita guidata €8 (Soci), €10 (non Soci)+ biglietto di ingresso al Museo: Biglietto di ingresso gratuito per i possessori MIC Card, per i Residenti  biglietto a 5 acquistando la Mic Card presso il Museo e destinata ai residenti di Roma e città metropolitana che consente l'accesso illimitato ai Musei comunali per 12 mesi); per NON Residenti biglietto di ingresso €13.
 

PER PARTECIPARE
Per partecipare alle nostre attività è necessario prenotarsi, indicando i nominativi dei partecipanti, con una delle seguenti modalità:
- inviare una mail a : pan.archeologia@gmail.com
- telefonare (o inviare un sms o un messaggio whatsapp) al numero: 393 31 00 313
Per ulteriori informazioni non esitate a contattarci!
Lun-Ven h. 15-19.00
Sab h. 9.30-18.30


lunedì 4 marzo 2019

Le Terme di Diocleziano (dom 10 mar, h. 11.30 ) - Il Monte Testaccio (ven 14, h. 15.00)

I nostri prossimi appuntamenti!

Domenica 10 marzo, h. 11.30
LE TERME DI DIOCLEZIANO: una storia millenaria!
Chi avrebbe potuto immaginare che affollate sale termali, quali la sauna, il frigidarium, si sarebbero trasformate nel Cinquecento in un silenzioso luogo di preghiera e che le imponenti colonne di granito rosa avrebbero fatto da sostegno al transetto della Basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri. La nostra visita inizierà proprio da qui, ammirando la maestosità degli ambienti, scoprendo i motivi che portarono Pio IV, Giovan Angelo de Medici, a riutilizzare i ruderi antichi e a impostarvi, su progetto di Michelangelo, la Basilica e l'annesso Convento dei Certosini, oggi Museo Nazionale Romano.
Dalla Basilica ci sposteremo all'interno del Museo, comprendendo le dimensioni davvero gigantesche del complesso: 13 ettari, un'area che si estendeva da Piazza della Repubblica a Piazza delle Finanze-Via Goito. 

Potremo visitare gli ambienti espositivi del Museo, recentemente restaurati: la natatio, ovvero la piscina delle terme, in parte visibile con la sua monumentale facciata e in parte trasformata nel piccolo chiostro della Certosa, rimasto chiuso per oltre cinquant'anni.

Ci "immergeremo" nella vita quotidiana romana, spiegando il funzionamento degli ambienti, delle differenti piscine e palestre e il riuso nei secoli delle imponenti sale. Completeremo il percorso vedendo insieme alcune "chicche" dell'esposizione museale.
INFORMAZIONI GENERALI 
Appuntamento : h. 11.15 puntuali in Piazza della Repubblica, davanti la Basilica di Santa Maria degli Angeli.
Quota di partecipazione: visita guidata €8 (Soci 2018), €10 (non Soci). Biglietto di ingresso gratuito al Museo in occasione della settimana della cultura.
Durata: 2h circa. Minimo partecipanti 8 persone, massimo 15. 



Venerdì 15 marzo, h. 15.00
IL MONTE TESTACCIO (Apertura straordinaria per il gruppo di PAN Archeologia)

Siete mai saliti sul monte che dà nome all'omonimo quartiere? Sapete cosa vuol dire "testae" in latino? Grazie ad un’apertura speciale avrete l’occasione di scoprirlo e salire sul "Monte dei cocci"!
Il Monte Testaccio è una collina artificiale, composta da milioni di frammenti di anfore utilizzate per il trasporto via mare dell'olio. Le anfore approdavano nel vicino porto fluviale e, dopo il travaso del contenuto in recipienti più piccoli e maneggevoli, erano ordinatamente smaltite nell'immensa discarica che con i secoli andò a formare un vero e proprio 'monte dei cocci'.

Scopriremo i "numeri" davvero impressionanti del commercio romano e completeremo la visita goderndoci un affaccio del tutto insolito sulla città.
Appuntamento: h. 14.45, in Via Zabaglia, 24.
Quota di partecipazione: visita guidata €8 (Soci), €10 (non Soci) -Biglietto di ingresso al sito: gratuito possessori MIC Card; oppure €4/€3. 
Durata: 1h15 circa. 
Minimo partecipanti 8 persone, massimo 20. 

PER PARTECIPARE
Per partecipare alle nostre attività è necessario prenotarsi, indicando i nominativi dei partecipanti, con una delle seguenti modalità:
- inviare una mail a : pan.archeologia@gmail.com
- telefonare (o inviare un sms o un messaggio whatsapp) al numero: 393 31 00 313
Per ulteriori informazioni non esitate a contattarci!
Lun-Ven h. 15-19.00
Sab h. 9.30-18.30


 

martedì 19 febbraio 2019

Palazzo Massimo alle Terme - Museo Nazionale Romano




Domenica 3 marzo, h. 15.30  
I TESORI DI PALAZZO MASSIMO ALLE TERME 

Palazzo Massimo, una delle sedi del Museo Nazionale Romano, conserva tra le più belle e complesse collezioni d'arte antica a Roma: i bronzi ellenistici, gli importanti capolavori della statuaria antica come il Discobolo e l'Ermafrodito dormiente, gli ornamenti bronzei delle navi rinvenute nel Lago di Nemi, le splendide pitture della Villa di Livia o delle domus rinvenute nell'area della Stazione Termini decorate con mosaici pavimentali e pitture parietali. 
Gran parte dei reperti provengono dagli scavi effettuati tra  Ottocento e Novecento per la costruzione di Roma Capitale e costituiscono un patrimonio davvero eccezionale per l'entità e la qualità! Se non ci siete mai stati o avete voglia di tornarvi non perdetevi la visita...scoprirete tesori, spesso sconosciuti, del patrimonio archeologico e storico-artistico del nostro territorio!
INFORMAZIONI GENERALI 
 Appuntamento: h. 15.30, Largo di Villa Peretti, all’ingresso del Museo.
Quota di partecipazione: visita guidata 8€ (Soci) - 10€ (non Soci) - biglietto di ingresso gratuito in occasione della prima domenica del mese.
Durata: 2h circa. 
Posti limitati a 15 persone. 

PER PARTECIPARE
Per partecipare alle nostre attività è necessario prenotarsi, indicando i nominativi dei partecipanti, con una delle seguenti modalità:
- inviare una mail a : pan.archeologia@gmail.com
- telefonare (o inviare un messaggio) al numero: 393 31 00 313
Per ulteriori informazioni non esitate a contattarci!
Lun-Ven h. 15-19.00
Sab h. 9.30-18.30
 

domenica 17 febbraio 2019

Colombario Pomponio Hylas (19 feb) - Museo Crypta Balbi (24 feb)

I nostri prossimi appuntamenti!

Martedì 19 febbraio, h. 15.00
IL COLOMBARIO DI POMPONIO HYLAS


Foto: Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali
Grazie a un permesso speciale, avremo il privilegio di vedere un importante complesso funerario eccezionalmente conservato. Visiteremo il Colombario di Pomponio Hylas, struttura ipogea con una ricchissima decorazione pittorica ed edicole in stucco colorato. Un'occasione unica per accedere all'interno di un sito ad apertura solo su prenotazione e conoscere le usanze e i riti funerari degli antichi.
INFORMAZIONI GENERALI

Appuntamento: h. 14.45 in Via di Porta Latina, 14.
 Quota di partecipazione: €8 (Soci), €10 (non Soci)+ biglietto di ingresso: gratuito per i possessori MIC Card; €4/€3 (ridotto possessori Metrebus, Bibliocard, insegnanti).   
Durata: 1h circa.




Domenica 24 febbraio, h. 10.30  
NUOVI PERCORSI ARCHEOLOGICI ALLA CRYPTA BALBI

Foto: Museo Nazionale Romano, MIBAC
La Crypta Balbi, sezione del Museo Nazionale Romano, riserva sempre nuove sorprese. Lo scavo dell'isolato di via delle Botteghe Oscure a partire dagli anni '80 ha permesso di rimettere in luce i resti del teatro e del portico antistante che Lucio Cornelio Balbo eresse in età augustea. L'allestimento del museo consente di ripercorrere interamente la storia dell'isolato dall'epoca romana agli strati di abbandono e discarica medioevali fino alla costruzione della Chiesa e del Convento di Santa Caterina della Rosa nel Rinascimento e alle demolizioni negli anni '30 del XX secolo per l'apertura di via delle Botteghe Oscure!

Il museo tramite una efficace e suggestiva esposizione su tre piani, raccoglie i materiali che illustrano la storia dei complessi imperiali, medioevali e moderni oltre ai resti delle strutture antiche ancora conservate.
Per completa l'itinerario scenderemo fino al livello antico grazie alla visita dei sotterranei del Museo che conservano resti significativi della piazza e dei portici del teatro e della Porticus Frumentaria, la piazza all'interno della quale si distribuiva il grano ai cittadini romani!
INFORMAZIONI GENERALI
Appuntamento: h. 10.15, Via delle Botteghe Oscure, 31. 
Quota di partecipazione: visita guidata €8 (Soci), €10 (non Soci) + €13 biglietto di ingresso comprensivo del supplemento per la mostra Il Classico si fa Pop. Riduzioni e gratuita per insegnanti, giornalisti, under 25.
Durata: 2h circa.
Minimo partecipanti 8 persone, massimo 15. 
Prenotazioni entro venerdì 22 febbraio, h. 18.00 Dopo tale orario si consiglia di telefonare per accertarsi della disponibilità dei posti e dell'effettivo scolgimento della visita guidata.




PER PARTECIPARE
Per partecipare alle nostre attività è necessario prenotarsi, indicando i nominativi dei partecipanti, con una delle seguenti modalità:
- inviare una mail a : pan.archeologia@gmail.com
- telefonare (o inviare un messaggio) al numero: 393 31 00 313
Per ulteriori informazioni non esitate a contattarci!
Lun-Ven h. 15-19.00
Sab h. 9.30-18.30
 

sabato 9 febbraio 2019

Insula Ara Coeli (15 feb) - Museo Pigorini-Alto Medioevo (16 feb)

I nostri appuntamenti del fine settimana!


Venerdì 15 febbraio, h. 16.45
CAMPIDOGLIO DA SCOPRIRE: L'INSULA DELL'ARA COELI(apertura straordinaria)



Tra il Vittoriano e la scalinata dell’Ara Coeli sono visibili i resti di un interessante complesso storico messo in luce durante le demolizioni degli anni Trenta del Novecento per l’apertura dell’odierna Via del Teatro di Marcello.  Entreremo all’interno del sito per vedere le strutture di un' insula romana, l'edificio abitativo a più piani con botteghe al piano terra, e capire come vivevano gli inquilini in queste scomode e spesso pericolose abitazioni che prendevano in affitto.
Vedremo le successive fasi storiche del complesso: il campanile romanico e gli affreschi trecenteschi della Chiesa di San Biagio trasformata nel Seicento nella Chiesa di Santa Rita che nel Novecento fu smontata e ricostruita tra il Teatro di Marcello e l’odierna Piazza Campitelli!

INFORMAZIONI GENERALI
Appuntamento: h.16.45 ai piedi della scalinata dell'Ara Coeli.

Quota di partecipazione: €8 (Soci), €10 (non Soci)+ biglietto di ingresso: gratuito per i possessori MIC Card; €4/€3 (ridotto possessori Metrebus, Bibliocard, insegnanti).





Sabato 16 febbraio, h. 16.00
VIAGGIO NEL TEMPO: DAL MUSEO PIGORINI AL MUSEO DELL'ALTO MEDIOEVO
 Un viaggio nel tempo che ci porterà alla scoperta di due importantissimi Musei, oggi all'interno del polo museale Museo delle Civiltà all'EUR. Visiteremo la sezione preistorica del Museo Luigi Pigorini, unico nel suo genere a Roma, con reperti e corredi di straordinario interesse: andremo alle origini della civiltà umana, vedremo i primi strumenti realizzati dall'uomo, capiremo come erano organizzati i villaggi e comprenderemo meglio la nuova metodologia con cui oggi si studiano i reperti preistorici.


Ci sposteremo quindi nell'adiacente Museo dell'Alto Medioevo in cui, oltre a essere conservati splendidi manufatti di età longobarda e carolingia, è allestita la ricostruzione della sala di rappresentanza di una domus monumentale fuori Porta Marina a Ostia con una ricchissima decorazione parietale e pavimentale in marmi colorati (opus sectile). Da rimanere a bocca aperta!

Appuntamento: h. 15.45, Piazza G. Marconi, 14 davanti all'ingresso del Museo Pigorini.

Quota di partecipazione: visita guidata €8 (Soci), €10 (non Soci) + €10 biglietto di ingresso cumulativo ai due Musei; €5 docenti e cittadini tra i 18 e i 25 anni .
Durata: 2h30 circa. Minimo partecipanti 8 persone, massimo 15. 




PER PARTECIPARE
Per partecipare alle nostre attività è necessario prenotarsi, indicando i nominativi dei partecipanti, con una delle seguenti modalità:
- inviare una mail a : pan.archeologia@gmail.com
- telefonare (o inviare un messaggio) al numero: 393 31 00 313
Per ulteriori informazioni non esitate a contattarci!
Lun-Ven h. 15-19.00
Sab h. 9.30-18.30





domenica 3 febbraio 2019

Audidorium Mecenate (ven 8 feb) - Archeologia urbana a Roma: la fermata San Giovanni della Metro C (dom 10)

Venerdì 8 febbraio, h. 16.45
L' AUDITORIUM DI MECENATE (apertura straordinaria)


Chi non conosce il celebre Mecenate, amico stretto e collaboratore di Augusto? Nel quartiere Esquilino, in via Merulana, si conserva una sala semisotterranea decorata da splendidi affreschi, unico resto del complesso appartenente proprio a Mecenate, consigliere dell'imperatore e protettore di artisti e poeti, tra i più noti Orazio e Virgilio. Entreremo all'interno dell'ampia aula con abside semicircolare sul fondo che presenta una gradinata con stretti gradini concentrici. Il monumento, tradizionalmente conosciuto come Auditorium, faceva parte di un complesso residenziale più ampio, la lussuosa residenza fatta costruire da Mecenate eseguendo grandi lavori tra i quali la bonifica del sepolcreto che si estendeva subito fuori le Mura Serviane. Con il nostro archeologo, scopriremo la funzione dell'aula e ricostruiremo lo sfarzo e lo straordinario lusso che decorava la villa del famoso Mecenate. Un'occasione da non perdere dato che il sito è normalmente chiuso e accessibile solo su prenotazione per i gruppi. Completeremo il percorso con una breve passeggiata che ci condurrà davanti al cosiddetto Arco di Gallieno, in un angolo nascosto di Roma!
INFORMAZIONI GENERALI
Appuntamento: h. 16.45, Largo Leopardi (Via Merulana, altezza Teatro Brancaccio).
Quota di partecipazione: €8 (Soci), €10 (non Soci)+ biglietto di ingresso: gratuito per i possessori MIC Card;  per i Residenti €5/€4 (ridotto possessori Metrebus e Bibliocard). NON Residenti: €6 (Intero), €5 (ridotto). 
Posti limitati a 15 persone. 
Prenotazioni entro giovedì 7 febbraio, h. 17.00.



Domenica 10 febbraio, 15.30
ARCHEOLOGIA URBANA A ROMA: LA FERMATA SAN GIOVANNI DELLA METRO C

Aperta da meno di un anno, la nuova stazione San Giovanni della metro C è stata oggetto di un importante intervento di sistemazione che ha permesso la realizzazione di un piccolo "antiquarium" dove sono conservati ed esposti i numerosi reperti rinvenuti durante i lavori che hanno permesso di acquisire nuove conoscenze sulla storia di questo settore di Roma antica.

Lo scavo profondo quasi 30 metri, effettuato tra il 2010 e il 2014, ha restituito numerosi materiali che ci conducono indietro nel tempo fino all’età imperiale quando nell'area esisteva una estesa azienda agricola. Avremo modo di vedere reperti lignei, materiali organici, attrezzi agricoli e splendide architetture in terracotta. Un'interessante occasione per scoprire inoltre le tecniche e le difficoltà di uno scavo archeologico in contesto urbano.
INFORMAZIONI GENERALI
Appuntamento: h. 15.30, Piazza San Giovanni in Laterano,davanti al monumento di San Francesco.
Quota di partecipazione: €8 (Soci), €10 (non Soci); per accedere alla stazione metro è necessario essere in possesso di un biglietto BIT o della tessera Metrebus.  
Posti limitati a 15 persone. 
Prenotazioni entro sabato 9 febbraio, h. 17.00.



PER PARTECIPARE
Per partecipare alle nostre attività è necessario prenotarsi, indicando i nominativi dei partecipanti, con una delle seguenti modalità:
- inviare una mail a : pan.archeologia@gmail.com
- telefonare (o inviare un messaggio) al numero: 393 31 00 313
Per ulteriori informazioni non esitate a contattarci!
Lun-Ven h. 15-19.00
Sab h. 9.30-18.30
 



 

sabato 12 gennaio 2019

Basilica dei Ss. Cosma e Damiano (2 feb, h. 16.00) - Palazzo Altemps: le collezioni sconosciute (3 feb, h.15.30)


I nostri appuntamenti per il primo weekend di febbraio!

Sabato 2 febbraio, h. 16.00
LA BASILICA DEI SANTI COSMA E DAMIANO 

In occasione della Candelora, con cui terminano ufficialmente le festività natalizie, visiteremo la Basilica dei Santi Cosma e Damiano, una delle più antiche chiese cristiane sorte nel cuore della roma pagana.
A diversi metri dall'attuale pavimento è possibile vedere i resti del c.d. Tempio di Romolo, un'ampia aula rotonda che si affacciava lungo la Via Sacra sul Foro Romano. Fu il re goto Teodorico il grande a donare nel VI secolo gli edifici al Papa Felice IV che furono trasformati nella chiesa intitolata a due santi orientali. Nel nostro itinerario scopriremo chi erano Cosma e Damiano e il motivo della loro presenza nella nuova Chiesa, vedremo lo splendido mosaico absidale, l'icona della Madonna della Salute esposta al centro dell'altare e, alzando gli occhi, potremo ammirare il meraviglioso soffitto a cassettoni di Urbano VIII Barberini che ci ricorda il restauro seicentesco della Basilica. Completeremo l'itinerario visitando il grandioso presepe napoletano allestito in una sala del chiostro di ingresso!

Appuntamento: h. 15.45 In Via dei Fori Imperiali, 1 davanti la Basilica.
Quota di partecipazione: €8 (Soci), €10 (non Soci)+ 1€ contributo per la manutenzione e accesso alla visita del presepe storico.
Minimo partecipanti 7 persone, massimo 12. 
Prenotazioni entro giovedì 31 gennaio, h. 17.00.

Domenica 3 febbraio, h. 15.30
PALAZZO ALTEMPS 2: alla scoperta delle collezioni sconosciute!

Per chi c'è già stato e vuole saperne di più, per chi vuole fare un itinerario diverso nella prima domenica del mese...andremo alla scoperta delle collezioni sconosciute di Palazzo Altemps: visiteremo la sezione egizia, opere provenienti da ritrovamenti eccezionali o dal mercato antiquario e infine la straodinaria collezione di Evan Gorga, eclettico collezionista di inizio Novecento! Appuntamento h. 15.30 in Piazza Sant'Apollinare, davanti l'ingresso del Museo.
Quota di partecipazione: €8 (Soci), €10 (non Soci) - Ingresso gratuito al Museo in occasione della prima domenica del mese.
 PER PARTECIPARE
Per partecipare alle nostre attività è necessario prenotarsi, indicando i nominativi dei partecipanti, con una delle seguenti modalità:
- inviare una mail a : pan.archeologia@gmail.com
- telefonare (o inviare un messaggio) al numero: 393 31 00 313
Per ulteriori informazioni non esitate a contattarci!
Lun-Ven h. 15-19.00
Sab h. 9.30-18.30
E la nostra prima apertura straordinaria di febbraio!

Venerdì 8 febbraio, h. 16.45
L' AUDITORIUM DI MECENATE (apertura straordinaria)
Chi non conosce il celebre Mecenate, amico stretto e collaboratore di Augusto? Nel quartiere Esquilino, in via Merulana, si conserva una sala semisotterranea decorata da splendidi affreschi, unico resto del complesso appartenente proprio a Mecenate, consigliere dell'imperatore e protettore di artisti e poeti, tra i più noti Orazio e Virgilio. Entreremo all'interno dell'ampia aula con abside semicircolare sul fondo che presenta una gradinata con stretti gradini concentrici. Il monumento, tradizionalmente conosciuto come Auditorium, faceva parte di un complesso residenziale più ampio, la lussuosa residenza fatta costruire da Mecenate eseguendo grandi lavori tra i quali la bonifica del sepolcreto che si estendeva subito fuori le Mura Serviane. Con il nostro archeologo, scopriremo la funzione dell'aula e ricostruiremo lo sfarzo e lo straordinario lusso che decorava la villa del famoso Mecenate. Un'occasione da non perdere dato che il sito è normalmente chiuso e accessibile solo su prenotazione per i gruppi. Completeremo il percorso con una breve passeggiata che ci condurrà davanti al cosiddetto Arco di Gallieno, in un angolo nascosto di Roma!

Appuntamento: h. 16.45, Largo Leopardi (Via Merulana, altezza Teatro Brancaccio).
Quota di partecipazione: €8 (Soci), €10 (non Soci)+ biglietto di ingresso: gratuito per i possessori MIC Card;  per i Residenti €5/€4 (ridotto possessori Metrebus e Bibliocard). NON Residenti: €6 (Intero), €5 (ridotto).