PROGRAMMA GENNAIO

Di seguito trovate le anticipazioni del mese di gennaio!
Tutti gli aggiornamenti li trovate anche alla nostra pagina facebook. 
https://www.facebook.com/panarcheologia/ 


Giovedì 3 gennaio, h. 12.00
L'INSULA DI SAN PAOLO ALLA REGOLA (Apertura straordinaria)

Un’area archeologica messa in luce da uno scavo tra il 1978 e il 1982 che ha rivelato l’esistenza di numerose strutture di epoca romana conservate fino a quattro piani di altezza, due nel sottosuolo e due in elevato. Il sito ci mostra una sezione dell’impianto urbanistico dell’antica Roma: vedremo i resti di edifici abitativi (insulae), cortili e magazzini.
Le strutture furono riutilizzate e sopraelevate nel medioevo e nel Cinquecento gli edifici passarono alla famiglia Specchi da cui prende nome l’attuale palazzo.

Appuntamento: h. 12.00, Piazza Trinità dei Pellegrini, davanti la Chiesa.

Quota di partecipazione: €8 (Soci), €10 (non Soci)+ biglietto di ingresso al sito €4 intero, €3 ridotto, gratuito MIC Card. 
Durata:1h30 circa.
Minimo partecipanti 8 persone, massimo15.


Venerdì 4 gennaio, h. 15.00
IL COLOMBARIO DI POMPONIO HYLAS (apertura esclusiva per il gruppo di PAN)
Foto: Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali
Grazie a un permesso speciale, avremo il privilegio di vedere un importante complesso funerario eccezionalmente conservata. Visiteremo il Colombario di Pomponio Hylas, struttura ipogea con una ricchissima decorazione pittorica ed edicole in stucco colorato. Un'occasione unica per accedere all'interno di un sito ad apertura solo su prenotazione e conoscere le usanze e i riti funerari degli antichi.
Appuntamento: h. 14.45, in Via di Porta Latina, 14.
Quota di partecipazione: €8 (Soci 2019), €10 (non Soci)+ biglietto di ingresso €4 (Intero), €3 (ridotto possessori Metrebus e Bibliocard); gratuito per possessori MIC Card.  
Durata:  1h15.
Posti limitati a 10 persone.
Prenotazione obbligatoria entro giovedì 3 gennaio, h. 14.00.

Venerdì 4 gennaio, h. 18.00
OVIDIO. AMORI, MITI E ALTRE STORIE.
Nella prestigiosa sede delle Scuderie del Quirinale, la mostra "Ovidio. Amori, miti e altre storie" allestita in occasione del bimillenario dalla morte del poeta, riunisce oltre 250 pezzi, tra affreschi, sculture, oggetti di uso quotidiano, preziosi manoscritti medioevali e dipinti di età moderna che ci consentono di immergerci, come attraverso una lente, nel meraviglioso mondo poetico di Publio Ovidio Nasone.
Ripercorreremo la vita del poeta nella Roma del tempo e il suo rapporto difficile con l'imperatore Augusto che giunse a infliggergli un esilio amaro lontano dagli agi dell'Urbe ma soprattutto ad essere protagonista saranno i temi delle sue opere: su tutte, i miti greci delle Metamorfosi e gli amori e il raffinato gioco della seduzione della Roma imperiale del tempo dialogano con le immagini esposte restituendoci una trama avvincente e affascinante capace di illuminarci sulla società romana ma anche di testimoniare l'attualità di un mondo poetico continua fonte di ispirazione per gli artisti di ogni tempo.
Appuntamento: h. 17.45, in Via XXIV Maggio, 16.
Quota di partecipazione: €25 (Soci 2019), €27 (non Soci) comprensivo di: €8 visita guidata; €15 biglietto di ingresso  comprensivo di prenotazione per i gruppi, 2  noleggio auricolari. 
Durata:  2h circa.
Posti limitati a 20 persone. Prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti. 


Domenica 6 gennaio, h. 11.00
I CAPOLAVORI DI PALAZZO ALTEMPS
Foto: PAN Archeologia - Territorio
A due passi da Piazza Navona sorge una delle sedi del Museo Nazionale Romano. Il Palazzo Altemps, prezioso e raffinato scrigno cinquecentesco creato per il Card. Marco Sittico Altemps, nipote di papa Pio IV, accoglie nelle raffinate sale interne i pregiati capolavori della scultura greca e romana in origine parte della prestigiosa collezione Ludovisi:  il gruppo del Galata suicida, il monumentale Sarcofago Ludovisi e la statua seduta di Ares sono solo alcuni dei pezzi più famosi che ammireremo.
Gran parte delle sculture al momento del ritrovamento furono restaurate e integrate dai migliori scultori del '600, come Bernini e Algardi, che si cimentarono in un una vera e propria gara con l'antico, dai risultati sorprendenti!

Appuntamento: h. 10.45, Piazza di Sant'Apollinare, 46, davanti l'ingresso del Museo.
Quota di partecipazione: visita guidata €8 (Soci 2019), €10 (non Soci) -  ingresso gratuito al Museo in occasione della prima domenica del mese.
Durata: 2h circa.  
Limite di partecipanti 15 persone (la visita avrà luogo con un minimo di 8 persone).
Prenotazione obbligatoria entro sabato 5 gennaio h. 16.00.


Venerdì 11 gennaio, h. 14.00
IL MITREO DEL CIRCO MASSIMO (apertura esclusiva per il gruppo di PAN)
Foto: Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali
Scoperto casualmente nel 1931, il mitreo si trovava a poca distanza dai carceres del Circo Massimo, da cui partivano le bighe per le corsa. Diffusissimi a Roma nel III secolo, i mitrei erano i luoghi di culto per gli adepti dell'orientale dio Mitra, divinità particolarmente onorata dai soldati, a cui vi accedevano, dopo una serie di riti di iniziazione, solo gli uomini. Se avete voglia di saperne di più, scoprire chi era Mitra e come si svolgevano i banchetti sacri, comprendere l'architettura di questi ambienti, spesso ipogei, non perdetevi la visita al Mitreo del Circo Massimo, sito normalmente chiuso e accessibile solo su prenotazione.
Appuntamento: h. 13.45, Piazza Bocca della Verità, 16.
Quota di partecipazione: visita guidata €8 (Soci 2019), €10 (non Soci). Biglietto di ingresso al sito: €4/€3 (possessori di Bibliocard e Metrebus annuale); gratuito possessori MIC Card.
Minimo partecipanti 5 persone, massimo 12.  Prenotazioni entro giovedì 10 gennaio h. 16.00.

Sabato 12 gennaio, h.16.00
IL MUSEO DI ROMA A PALAZZO BRASCHI (ciclo Mic Card)
Dal 1952 le splendide sale di Palazzo Braschi accolgono il Museo di Roma, nato nel 1930 con l'intenzione di raccontare la Roma medievale e moderna.  Dipinti, busti, plastici architettonici (come la grandiosa ricostruzione della Fontana di Trevi) raccontano gli usi e le tradizioni di Roma: le feste barocche, il celebre carnevale romano e ancora le trasformazioni urbanistiche del XIX secolo, i muraglioni del Tevere, la Spina di Borgo in un nuovo percorso tematico recentemente riallestito e inaugurato nel marzo del 2017. Se non lo avete ancora visitato, è un'ottima occasione per conoscere la storia della nostra città e godersi  dai piani alti del Palazzo uno splendido affaccio su Piazza Navona!
Appuntamento: h. 15.45, Piazza San Pantaleo, 10.
Quota di partecipazione: visita guidata €8 (Soci 2019), €10 (non Soci). Biglietto di ingresso al Museo: €9.50/€7.50;€5 acquistando la MIC Card riservata ai cittadini del Comune di Roma e Città metropolitana; gratuito già possessori MIC Card.
Minimo partecipanti 8 persone, massimo 15.  
Prenotazioni entro venerdì 11 gennaio h. 18.00.

Venerdì 18 gennaio, h. 15.00
L’IPOGEO DI VIA LIVENZA (apertura esclusiva per il gruppo di PAN)
Foto: Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali
Un’occasione da non perdere per visitare un’interessantissima struttura sotterranea, dalla splendida decorazione pittorica parietale, la cui funziona è ancora incerta. Con il nostro archeologo scopriremo gli affreschi e la reale destinazione d’uso...e conosceremo gli usi e le pratiche funerarie antiche.
Appuntamento: h. 14.45 – Via Livenza (incrocio Via Po).
Quota di partecipazione: €8 (Soci), €10 (non Soci)+ biglietto di ingresso al sito €4 intero, €3 ridotto. Posti limitati a 10 persone.
Prenotazioni entro giovedì 17 gennaio, h. 16.00. 



Sabato 26 gennaio, h. 16.00
ETRUSCHI A ROMA:IL MUSEO DI VILLA GIULIA


Foto MIBACT.
Allestito all'interno della villa cinquecentesca di papa Giulio III, progettata dal Vasari e dal Vignola e nobilitata dal suggestivo ninfeo di Bartolomeo Ammannati, il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia consente al visitatore di avvicinarsi a questo affascinante mondo. Scopriremo chi erano gli etruschi e per quale motivo esercitano un così intenso fascino sulla cultura contemporanea. 
Immagine tratta da http://patrimonioculturale.unibo.it/mythologiae
Uno splendido itinerario di visita che ci condurrà dall'Apollo di Veio all'Olpe Chigi, dal Sarcofago degli Sposi alle ricostruzioni delle tombe etrusche e infine a ricchissimi corredi principeschi. Con l'occasione visiteremo e capiremo il significato della mostra EtruSchifano: Mario Schifano a Villa Giulia un ritorno.
Appuntamento: h. 16.00 Piazzale di Villa Giulia, 9, davanti all'ingresso del Museo.
Quota di partecipazione: €8 (Soci), €10 (non Soci)+ biglietto di ingresso al Museo €8 (Intero), €4 (ridotto 18-25 anni). Gratuito minori di 18 anni, insegnanti.
Minimo partecipanti 7 persone, massimo 15. Prenotazioni entro venerdì 25 gennaio h. 18.00.


PER PARTECIPARE
Per partecipare alle nostre attività è necessario prenotarsi, indicando i nominativi dei partecipanti, con una delle seguenti modalità:
- inviare una mail a : pan.archeologia@gmail.com
- telefonare (o inviare un messaggio) al numero: 393 31 00 313
Per ulteriori informazioni non esitate a contattarci!
Lun-Ven h. 15-19.00
Sab h. 9.30-18.30
 

Nessun commento:

Posta un commento